Archivio tag | realtà

Ho

Non chiedo giorni,
chiedo vita.
So vivere di sogni
e di malìe,
di speranze e desideri.
So credere nell’impossibile
ed amarlo
fino a trasformarlo
In luminosi frammenti di realtà.
Ho segreti
svelati a un solo cuore,
dove sono fioriti,
o guariti.
Ho lacrime d’amore
e terrori di bambina.
Ho trattenuto carezze
mai ricevute,
e abbracci senza respiro.
Ho sfregiato di colori e stelle
il mio cielo nero
e coccolato ogni disperazione
col sussurro del mare.
Ho il verde negli occhi
che cerca sempre riverberi d’azzurro.
Ho poesie, fiori e canzoni.
Ho miracoli:
Ho te.

Impossibile realtà 

Le tue dita
Mi sfiorano nella notte.
Buio, caldo, umidità.
Io non sono dove sono,
Sono dove sei.
Magico trasporto d’amore
Che annulla spazi
E vola oltre il sogno
_Laddove non ha osato nessuno_
Pazzia che fa fremere,
Gemiti sottovoce,
Desiderio che sfinisce.
Il mio corpo ti anela,
Il tuo odore è ora mio.
E non esiste più spazio
(Ci siamo dentro)
Unisona danza,
Viaggio di carne e anima
In un impossibile
Che abbiamo reso realtà.

L’Amore, al di là di tutto.


​Ci devi sbattere addosso all’amore che supera tutto per crederci. Sbatterci il naso e capire che da quel momento niente sarà piú come prima.  

Che quella persona…é l’Amore. Il tuo. Che forse avrai amato prima. Che forse credevi di aver raggiunto la tua massima capacità d’amore, ma non era così. La vita è capricciosa e il destino di più, coi tempi ci giocano e, quando credi di aver trovato la tua più grande felicità quella felicità te la consentono solo in parte. Ti rendono lucidamente consapevole che esiste. Che ha un nome. Che ha quel nome. Quel battito di cuore. Quegli occhi. Quella voce. Ma non te la consegnano. Te ne concedono una parte. Ti mettono alla prova. Ti dicono “eccolo l’amore della vita, vedi, esiste, sei disposto/a a viverlo in te con la totalità di un amore assoluto e imparagonabile, ma senza averlo mai davvero completamente? ” 

E tu ti dici che devi cambiare strada, che non é giusto, che l’amore quello vero non può essere così.

No, no. Invece può essere così. E ti scardina ogni certezza. E ti cambia.

E lì in quel cambiamento sta la prova della grandezza o della mera infatuazione.

Perché cambiare per amore si cambia. Ci si riempie di felicità, o anche ci si annulla. 

Si sorride come degli scemi e si piange con disperazione inconcepibile.

Ma se il cambiamento é invece crescita, é trasformazione, é spinta verso la libertà, allora é Amore. 

É la generosità di volere il bene di chi si ama anche senza averlo accanto. É il desiderio di vederlo volare, é la commozione di sentirlo felice. É la consapevolezza che non gli farai del male mai perché fargliene vuol dire farne a te stesso. É il non sopportare che qualcuno gliene faccia.

Faresti qualunque cosa e invece hai limiti enormi che la realtà, con la sua crudele nitidezza, ti piazza davanti.

Ci sono anime che si riconoscono immediatamente in un’ altra anima ma che non si incrociano al momento giusto. O chissà, é bello pensare succederà in un altro tempo, in un altra vita, che forse é accaduto in un tempo in cui non si ha memoria. 

Ci sono esistenze che non possono essere stravolte in nome dell’amore perché significherebbe stravolgere altre vite ad esse legate, ci sono amori enormi che sanno essere folli, eppur responsabili, di fronte a vite che pagherebbero ingiustamente.

Ci sono amori che hanno un afflato d’infinito e d’eterno ma devono essere contenuti dentro il contingente, il reale.

E lo rispetteranno. Comunque consapevoli di essere già protagonisti di un incontro che può avvenire una sola volta nella vita.

Comunque privilegiati.

Comunque grati.

Tra sogno e realtà

E poi arriva qualcuno che ti fa un regalo. Un’idea cui neanche avevi pensato e che trovi bellissima.
E che chissà…magari può diventare qualcosa di concreto.
Comunque il regalo di un piccolo sogno e della speranza che una passione scoperta da poco possa diventare qualcosa di più importante.
E ci sono regali più grandi della speranza? Della fiducia ? Della stima?
Un regalo bellissimo di cui sarò in ogni caso sempre grata.

image

La mia ballerina soffione

image

La mia ballerina stampata su maglietta

Crea invidia l’Amore?

image

Crea invidia l’amore?
Crea invidia un amore esplicitato su mezzi pubblici come blog, fb e quant’altro?
Crea l’istintiva, più o meno voluta, reazione “distruttiva” da parte di chi lo “sente”?
La volontà di destabilizzare, insinuarsi, seminare zizzania?
Suscita il  pensiero “però non se lo merita?”
Se sí perché?
Perché l’essere umano vuole fare male al bene? Danneggiare la serenità o la speranza di una felicità?
E perché chi quel bene vorrebbe urlarlo al mondo deve essere solo considerato un “esibizionista”? Uno che vuol “mostrarsi”,  “farsi vedere”, “delimitare la proprietà”…dire “lui/lei é il mio amore”?
Posto che nessuno si possiede, che nessuno é mai davvero nostro, ma solo di sé stesso, dichiarare, in una comunità di amici virtuali l’amore per qualcuno…quanto danno fa alla relazione stessa?
Quanto poco vere o superficiali possono essere amicizie che, invece, tanto sembrano sincere?
Quanto diverso é dal dirlo in un contesto pubblico “reale” dove pure le invidie e le cattiverie sono ovunque?
E spesso fonte di pettegolezzo e chiacchericcio alle spalle?
Davvero non siamo capaci di essere felici per chi prova ad esserlo?
Quanta miseria e meschinità c’è in questa incapacità?

Lucia

Tra sogno e realtà

image

Edit di e con Lucia Lorenzon

E tutto ciò

Che la realta’

Rende impossibile

Affidiamolo

Ai sogni

A volte

Sono di tale bellezza

Che anche la realtà

Se ne innamora

_Lucia Lorenzon