Archivio tag | genitori

Violenza. Mancata?

image

Immagine da web

Aveva 16 anni, era timida, riservata, ma non diffidente verso gli altri.
Viveva in una casa in campagna, relativamente isolata, e spessissimo era sola, visto che i suoi lavoravano entrambi.
Passava i pomeriggi a studiare, amava farlo e a scuola andava bene.
Era una bellissima ragazza. Lineamenti delicati, capelli lunghi, biondo scuro, un fisico sottile, una sensualità sussurrata ma percepibile.
Al suono del campanello, quel giorno poco prima dell’estate, aprì senza alcuna remora.
In quei paesini di campagna i pericoli sembravano non essere ancora arrivati.
Si trovò di fronte un ragazzo marocchino che le chiedeva di comprare qualcosa dal suo borsone, pieno di calzini, canovacci, biancheria e quant’altro.
Era facile che questi ragazzi del Nord-Africa girassero di casa in casa vendendo qualcosa.
Lei non prese nulla ma rimase sul terrazzino a chiacchierare con lui.
Senza timori, fiduciosa d’indole com’era.
Dopo un po’ decise però di rientrare in casa, lo salutò, ma non riuscì a chiudere la porta, perché lui glielo impedì  frapponendo un piede.
In un secondo se lo trovo addosso.
Le mani infilate ovunque il tentativo di toglierle i pantaloncini e la maglietta.
Urlò, si divincolo, in preda all’orrore, alla paura, allo schifo, ben sapendo che nessuno nelle immediate vicinanze poteva sentirla.
E intanto quelle mani la invadevano nella sua intimità bloccandola con la forza.
Improvvisamente il suono del telefono.
L’ effetto fu inatteso.
Il ragazzo scappò.
Lei si accasció seduta sul pavimento, vicino alla porta d’ingresso.
Non riuscì a rispondere al telefono.
Non riuscì a chiamare nessuno.
Rimase immobile per ore. Fino a che non tornò sua madre.
In quel momento si svegliò da quella sorta di catatonia e le raccontò tutto.
La madre cercò di consolarla ma minimizzando e facendola sentire ancor più male.
Nessuno fece denuncia. Lei non se la sentí da sola.
Avrebbe avuto un significato profondo per lei che suo padre e sua madre lo avessero fatto con lei
Ma tutto venne cancellato come non fosse accaduto. Non se ne parlò piú.
Lei non lo dimenticó piú.
Era la fine degli anni 80.
Quella ragazza ero io.

Lucia

Annunci