Archivio tag | filastrocca

BATTI, BATTI_CUORE…

Immagine da Pinterest

Batti, batti_cuore,
so vivere solo al ritmo
del tuo eterno rumore.
Batti, batti_cuore,
racconta un’emozione
che non può avere fine.
Batti, batti_cuore,
canta dolcemente
di quel viso tra la gente.
Batti, batti_cuore,
per quel dolce suo sorriso,
bello come il Paradiso.
Batti, batti_cuore,
Sussurrami i segreti
dei grandi tuoi poeti.
Batti, batti_cuore,
sigilla tu l’unione,
di chi vive di passione.
Batti, batti_cuore,
inala quell’odore
di sesso, grida e amore.
Batti, batti_cuore,
fatti sempre sentire,
da lui, che anche lontano,
ti tien nella sua mano.
Batti, BATTICUORE.

Lucia Lorenzon, 7 luglio 2017 

  

Annunci

Filastrocca per i papà

Auguri a tutti i papà veri che passano di qua.

Lucia

MonDonna

image

A chi è chiamato Papà
Da una principessa
Che donna sarà
O da un principe in pannolino
Che sarà uomo in un battibeleno
A chi ti stringe in un abbraccio
E gioca ore con un pupazzo
A chi accarezza i tuoi pensieri
E oggi ti vuol bene più di ieri
A chi puoi chiedere
Per ogni dolore
Che sia un ginocchio sbucciato
O una ferita d’amore
A chi è sempre presente
Perché tu non abbia paura mai di niente
A chi anche se molto lontano
Non ti lascia mai senza un “ti amo”
A chi ti cresce con amore infinito
Anche se non ti ha concepito
A chi in terra non c’è più
Ma ti protegge anche dal cielo lassù.
Auguri a chi è degno di esser Papà
E anche a chi negli occhi porta la verità
Che un padre vero mai lo avrà.

Lucia

View original post

“Cuore/Amore” (filastrocca)

image

"Un sorso d'amore" di Lucia Lorenzon

Non fate far rima
Ad Amore con Cuore
É scontato, vi dirà  lo scrittore.
Proviamo allora con fiore?
Ma no, troppo usata pur quella! 
Magari può esser rancore?
Oh! Ma é triste il rancore nel cuore!
É vero! Allora rumore!
Il “rumore del cuore”…
Può andare!
Sí certo, se ne può parlare,
Il rosso colore del cuore!
Sí sí, ci può anche stare
Ma meglio ancora cercare!
Cerchiamo, cerchiamo, per ore…
Ma non c’è niente da fare
Nessun accostamento é migliore
Nessun più dolce tremore
Che accanto vedere
Il Cuore e l’Amore.

Lucia

“La Strega” ( filastrocca )

image

Tratti angelici
Capelli incandescenti

Dubbio amletico
Su origini e ascendenti

Il volto da un pittor sognato
Un corpo che istiga al peccato

É fata, é angelo, é strega?
Forse una maga fattucchiera?

Non guardatela  negli occhi, per carità
O di voi qualsiasi cosa farà

Nessun segreto sarà più vostro
Lo leggerà come scritto da inchiostro

Poi se vi vuole
La fuga non vale

Se lei ha deciso di avervi con sé
Voi cadrete ammalati ai suoi piè

Fugate ogni dubbio [anche se lei nega]
Siete caduti tra le braccia di una strega

Lucia

Aggiungo l’immagine di questo dipinto di A. MALINOWSKI che mi pare adattissimo.
image

“Il Mago e la Dea” (filastrocca)

image

Li videro scappare
In groppa ad un cavallo
Lui mago di potere
Lei fragile cristallo
Dove andarono non so
Nessun li vide più

Magia del mago fu?

L’amata Dea protesse
Dal livido interesse
Di dei che la volevano
Ma affatto poi l’amavano
Sarebbe stata vento
Protetta e irraggiungibile
E lui Mago [che l’amava]
I cieli in cui soffiava

“Favola tra le nuvole” (filastrocca)

image

Son la Regina
Di un castello incantato

Su tra le nubi
É  il mio regno fatato

Vivo in un regno
Dove l’Amore

E’ incontrastato
Signor delle ore.

Sembra soltanto
Una favola bella

Scritta coi sogni
Al chiaror d’una stella

Ma v’assicuro che vera é
Sono qui Regina, accanto al mio Re

Ho pelle di latte, capelli di fuoco
Tutto è reale, nulla per gioco

Lui cavaliere da tempo immemore
E’ giunto qui con un lottar senza remore

Ha attreversato ogni tormento
Draghi, intemperie, lo scorrer del tempo

Giunto alfine al mio castello fatato
Vista mi ha, e si é innamorato

Visto io l’ho e il cuor si è fermato
Anche il mio del suo innamorato

Regina felice non potevo esser piú
Se il mio Cavaliere non avevo quassù

Ora qui é, respira con me,
Io son la Regina ma lui é il mio Re.

Lucia

13 dicembre Santa Lucia

Domani, 13 dicembre, si festeggia Santa Lucia.
Auguri a tutte coloro che portano questo nome e tanta gioia ai bimbi cui porterà stanotte i doni.
Qui trovate una breve storia di questa Santa e delle tradizioni a lei legate.

MonDonna

image

LA STORIA DI SANTA LUCIA PER I BAMBINI

C’era una volta una piccola e bella fanciulla siciliana di nome Lucia, figlia di un ricco nobile di Siracusa. La bimba sin da subito si sentì profondamente legata al Cristianesimo, tanto da voler dedicare la sua vita al Signore. I genitori non concordavano con questa sua decisione e vollero sposarla con un giovane pagano, ma lei si rifiutò. Da quel momento iniziò una vera e propria persecuzione per farle cambiare idea, ma Lucia non volle saperne, così per punizione le vennero strappati gli occhi e infine fu uccisa, oggi infatti è considerata la protettrice della vista.
Una volta defunta, Lucia salì in cielo e conquistò con i suoi modi affabili tutti i santi, compreso lo scontroso S. Pietro. I giorni trascorrevano sereni finché S. Pietro non si accorse che Lucia era molto triste. Le chiese la ragione di tanta malinconia e lei rispose…

View original post 535 altre parole