Archivio tag | farfalla

Sei la farfalla…

Sei la farfalla,
sei il calabrone,
la fragola rossa
e il dolce melone,
l’ accecante fulmine
e il tramonto arancione.
Sei bimbo felice,
sei guerra, sei pace.
Canti del mondo come un trovatore,
ma del mio cuore sei il signore.
Sei libertà e sei possesso,
la grande dolcezza,
il furioso sesso.
Sei la margherita, a volte impaurita,
eppure orchidea, dei fiori la dea.
Sei il più caldo di ogni abbraccio,
ma come un orso polare affronti ogni ghiaccio.
Sei la poesia , sei il sogno sfrontato,
il guerriero non domo,
il gentiluomo educato.
Sei la pioggia che profuma la terra
e il tornado impietoso come la guerra.
Sei il più grande incanto che io abbia incontrato,
il senso profondo di questo creato,
sia esso nato da un dio,
o da una primigenia esplosione,
i tuoi occhi, per me, ne son la ragione.

Lucia Lorenzon, 2 giugno 2018

Volevo essere una farfalla – Michela Marzano

“…L’esperienza e le riflessioni di Michela danno voce alle persone che hanno sofferto e soffrono di disturbi alimentari ma toccano anche un pubblico “estraneo” alla malattia che spesso fatica a capire le dinamiche che ci sono dietro…”

Sara Tordi

MonDonna

1

Michela è intrappolata in un ruolo che si è assegnata per non deludere le aspettative paterne, segue le regole senza contestarle, razionalizza e rimane sempre concentrata sui suoi obbiettivi e sulle aspirazioni che le permettono di diventare una filosofa e di insegnare all’università di Parigi.
Vorrebbe essere libera e leggera come una farfalla, vorrebbe controllare la fame che si porta dentro ed annullare -o riempire- la voragine, il nulla che sente al suo interno ed il cibo è la manifestazione del lutto che prova la sua anima.
Ci racconta la sua storia, analizza i fatti, i ricordi, le sensazioni, il baratro, le cadute, le storie d’amore intraprese e colate a picco, le sedute dallo psicologo ed i tanti anni di analisi che la portano a conoscersi e a rimestare quel dolore così antico che si era assopito nei meandri della memoria.
Essere anoressiche non è una scelta, è una malattia che…

View original post 205 altre parole

Impossibile?

image

A volte
non resta altro
che tentare l’impossibile.
Come un bruco
diventa farfalla,
così
una corda può rompersi,
Una pietra sgretolarsi.
Finché hai ali,
prova a sbatterle.
Potresti
Inaspettatamente
trovarti in cielo.

_Lucia Lorenzon

Immagine da web

Scritto con WordPress per Android