Archivio tag | corpo

Può farsi notte

Mi rifugio

Umida di te

Nell’incavo

Del tuo corpo

_Piccola_

Tra le tue braccia 

Che sono casa.

Qui tutto conosco

Nulla temo.

Odo ancora l’eco

Delle nostre grida,

Un leggero dolore

Di ancestrale possesso,

Un irripetibile _ferale_ odore.

E’ nell’aria

Il racconto di noi.

A suggello un bacio.

Sì, ora

Può farsi notte.

“Narro di Te” mia video-poesia su YouTube

Narra di te
L’ombra silenziosa
Che carezza
Il mio insonne volto
La notte.
Narra di te
La luce che più
Non si spegne
Sul fondo
Dei miei occhi.
Narra di te
Il singulto
Solitario e ondoso
Che percorre il mio corpo.
Narra di te
Il pianto
Per un’ assenza che nessuno sa.
Narra di te l’orgoglio
Del sorriso
Di chi si sa amato
Da chi più ama.
Narra di te
La paura trattenuta
Il futuro sperato
La felicità
Che si fa lacrima d’emozione.

Io
Narro di Te.

Mancanza

image

La mia pelle ti reclama

Orfana di mani

Che la esplorano

_Inclementi_

Freme il corpo

Laddove ricorda

Che tu sei stato

Chiedendo di te

_Ancora_

Ha sete la mia gola

Di segreti sussurrati

E grida sigillate

Dalle labbra tue.

Uno dentro l’altra

image

Uno dentro l’altra
Rannicchiati
Cullati
Da un primordiale
Liquido amniotico
Nel ventre del tempo.
Lì  siamo stati insieme
Prima di separarci nel mondo
E dopo tempo infinito
Ritrovarci
Riunirci
Fonderci
Alla ricerca
Di quell’ unione primigenia.
Lo stesso cuore
Lo stesso ventre
Lo stesso corpo
_Uno dentro l’altra_

Sei solo bellezza

image

Che cosa succede se io bacio tutti i luoghi del tuo corpo che ti hanno insegnato ad odiare?

Cosa succede se poso le mani su di te e le lascio così,
abbastanza a lungo finchè il mio calore aderisce al tuo
e tu dimentichi che fra la mia pelle e la tua c’è spazio?

Che cosa succede se mi piace tutto ciò che ti hanno detto di detestare e passo le mie giornate a sporcare il tuo cervello ben lavato?

Che succede se ti mostro nuove immagini di te stessa che hai accuratamente evitato di vedere allo specchio?

E se ti dicessi che tutto quello che dicono è sbagliato
e iniziassi a riempire le tue orecchie con parole vere
in una lingua che conosci ma hai smesso di parlare?

Che cosa succede se pianto nuovi fiori
nei luoghi ispidi dentro di te
e ti insegno i loro nomi e le stagioni della loro fioritura?

Che cosa succede se ti chiedo di non reciderli e permettere che invadano le tue vie e decorino tutta la tua vita?

Succede che non ti permetto di dimenticare mai
che non sei altro che bellezza.

Tyler Knott Gregson

L’ ho trovata cosí bella…

A volte è così

image

E a volte, quando nessuno ti sfiora da tanto, vorresti solo far scorta di sensazioni.
Far ricordare al tuo corpo che non c’è solo il dolore.
Risvegliare recettori d’ altro tipo.

A volte è così.

Lucia