Archivio tag | carne

Lasciami dirti

illustrazione di @ess_illustrator2 (Instagram)

Lasciami, mentre piango,
in quest’ estasi, umida d’amore,
dirti di te,
dirti del tuo sapore
sulle mie labbra,
del retrogusto di miele e sale,
di fiori di limone,
di neve
e del dolore
che rammenta alla mia carne,
dove mi sei stato dentro.
Dirti di ciò che hai fatto
alla mia vita,
col tuo solo esistere,
del tutto, del qualsiasi,
ch’ io avrei fatto
per non perdere un secondo di te,
un solo istante, un respiro,
sapendo che ci sei;
per un alito caldo sul mio orecchio
per sfiorare con un polpastrello
Il tuo viso,
per sentire la tua voce,
o perdermi,
indecente, in te.
Impudica, sfacciata,
prendere,
e chiedere,
l’insopportabile piacere
del sesso che si fa amore.
Tua, in ogni silenzioso sguardo,
In ogni gridato orgasmo.
Ora, o ieri, o domani,
chè non conta il tempo.
Chè nulla conta,
se non l’esser sempre stati,
ancestralmente, uno.

Lucia Lorenzon 27 maggio 2019

Annunci

Arresa


Ti aggrappi
Alle mie cosce
Mentre senza difesa
Esposta e nuda
Aspetto
_Arresa e avida_
Che ritrovi
Senza indugio
Il suo fodero
La carne tua.
Incastro perfetto
Che un urlo sigilla
Mentre i nostri occhi
Si dicono _silenziosamente_ l’amore.

Appartenenza (di passione e d’amore)

image

Io non so in quale mondo mi porti tu, in quale modo andiamo noi, quando stiamo insieme. So che non sono mai stata con nessuno in nessun luogo, così totalmente. So che sento visceralmente, e allo stesso stesso spiritualmente, d’essere tua come non era possibile essere di nessun altro. E non potrò mai essere più di nessun altro.
So che ti amo con una profondità assoluta.
So che ti desidero come nemmeno sapevo si potesse desiderare qualcuno.
So che mi fai sentire carne della tua carne e mi fai perdere qualsiasi limite.
Perché non lo so davvero più ad un certo punto dove finisco io e dove cominci tu.
So che in questo amore c’è tutta la bellezza che mi è stata negata nella vita.
So che la vita ora sei tu.
So che sei il mio respiro
E che non si vive più senza il proprio respiro.
E smetto…perché non bastano le parole. Non bastano neanche le lacrime che mi scendono.
D’amore, di passione infinite per te.
No non ci sono le parole ma tanto tu lo so che mi leggi l’anima. Solo tu l’hai saputa leggere.
Mai più senza di te. Mai più.