Archivio tag | braccia

Può farsi notte

Mi rifugio

Umida di te

Nell’incavo

Del tuo corpo

_Piccola_

Tra le tue braccia 

Che sono casa.

Qui tutto conosco

Nulla temo.

Odo ancora l’eco

Delle nostre grida,

Un leggero dolore

Di ancestrale possesso,

Un irripetibile _ferale_ odore.

E’ nell’aria

Il racconto di noi.

A suggello un bacio.

Sì, ora

Può farsi notte.

Annunci

Dormirebbe

image

Sí, dormirebbe se ci fossi tu. Dormirebbe perché non avrebbe paura. Dormirebbe  perché se ce l’avesse le basterebbe allungare la mano o girarsi a guardarti e si tranquillizzerebbe. Dormirebbe perché respirerebbe il tuo odore.
Dormirebbe perché, se provasse tanto dolore, basterebbe che tu la stringessi e le dicessi che passerà.
Dormirebbe perché non avrebbe più bisogno di sfuggire, nell’insonnia e nella solitudine della sua casa di notte, al costante disagio del viverci ogni giorno. Dormirebbe perché saprebbe di potersi svegliare e non dover sempre decidere da sola quel che deve fare, e se ha le forze per farlo.
Dormirebbe perché si sentirebbe totalmente  al sicuro.
Dormirebbe perché con te a fianco il buio si popolerebbe di magie e non di strani incubi.
Dormirebbe perché scivolerebbe dalle tue braccia al sonno senza timore. Dormirebbe perché non avrebbe null’altro da chiedere che dormirti accanto.

Quando sogni…

image

Quando sogni qualcuno da amare, anche se non succede quando sei giovane, sogni di averlo ovunque.
Sogni di svegliarti con l’aria stropicciata e sorridere a chi si sveglia accanto a te, senza paura di non essere bella, perché a lui importa solo che sei lì.
Sogni di sederti insieme nella vostra cucina a bere un caffè, consapevole che lui lo sa che prima delle 11 non connetti nemmeno, e non é il caso di far tante domande, tanto ci si conosce dai silenzi.
Sogni le discussioni stupide perché non c’è verso che tu nella vita diventi ordinata, che la smetti di lasciare cassetti aperti, roba ovunque, e il tappo al dentifricio non glielo metterai mai.
Sogni di litigare per andare per prima in bagno, pur sapendo benissimo che sei tu quella che lo monopolizzi sempre, e magari pure gli altri  han diritti d’accesso.
Sogni qualcuno che ti dice “ma devi mangiare di più” anche se son anni che per te il pranzo é un “pro forma” ed esiste solo la cena…per cui “pilucchi” davanti ad occhi di dolce rimprovero.
Sogni passeggiate mano nella mano come fanno i ragazzini anche se ragazzini non si é più. E fermarsi ogni tanto a ridere di qualcosa che fa ridere come matti  solo te e lui; ed è un segreto vostro.
Sogni serate placide a guardare la puntata di quella imperdibile serie, o quel film che ogni volta passa in tv lo riguardi, e ne sai le battute a memoria …ma se lui si annoia e si collega al PC o fa qualcos’altro va bene lo stesso.
Sogni serate al cinema cercando il film che guarderete con occhi simili, e le emozioni ve le racconterete dopo, tornando a casa, e vi accorgerete che anche la vostra anima ha gli stessi occhi.
Sogni di addormentarti con accanto un respiro che ti tranquillizza o abbracciata dopo aver fatto l’amore che, a volte, col passare del tempo,  potrà non avere l’impeto della passione iniziale, ma la dolcezza di due corpi che hanno imparato a conoscersi e a sapere il momento in cui l’altro si perderà, e allora si perderanno insieme.
Sogni che ogni problema e dolore sarà affrontato e condiviso e se non sarà possibile risolverlo non toglierà nulla all’amore, ma magari ne aggiungerà.
Sogni qualcuno da poter raggiungere, anche se lontano, perché l’amore è in fondo una forma di telepatia e, allora, in qualche modo lo troverai, sempre.
Sogni che i sogni siano permessi ché i tempi son difficili e a volte sognare, se non si arriva a pagar le bollette, diventa un impresa quasi titanica…ma in due si spera meglio e meglio si resiste.
Sogni che ogni lite…anche la più furente si risolva, perché proprio non lo sopporti che ci sia rabbia o rancore tra voi. E allora meglio parlarsi fino allo sfinimento, urlarsi addosso, ma chiarire, che ciò che vien taciuto diventa poi un mostro che cresce.
Sogni di correre da lui, appena puoi, a fargli leggere quella frase sul libro che tanto ti ha colpito perché parla di te, o parla di voi, o di fargli sentire quella canzone che ti ha tanto commossa.
Sogni di poter parlar di tutto, ma tutto tutto, con la serena sicurezza che potrà non essere condiviso, ma sarà comunque rispettato e che mai mancherà il supporto in ciò in cui credi davvero.
Sogni che la tua fragilità trovi finalmente un porto sicuro. E possa mostrarsi senza timore. E quel porto sicuro speri saranno  le sue braccia, speri che siano un buon posto dove fermarsi.
Sogni…piccole cose che rendono immenso un sentimento.
Sogni che anche per te ci sia alfine un “per sempre”.

 

Il mio spicchio d’eternita’

image

Lucia e Stella agosto 2012

E un giorno, tenendo tra le braccia il frutto del tuo ventre, sentirai, che tu sia credente o meno, che ti é stato regalato uno spicchio di eternita’.

Lucia

LIGABUE -” A MODO TUO