Radice di me

Non v’è luogo
dove io non ti accarezzi,
dove non siano giunte le mie labbra,
le mie mani,
le mie dita sottili.
Non vi è terreno inesplorato,
bacio mancato,
sapore sconosciuto.
Mia unica terra,
paese natìo
lingua madre.
Tutto di te è familiare,
è casa,
è focolare,
è radice profonda di me.
Non v’è segreto,
ma un conosciuto codice di noi:
l’antico respiro
di un’appartenenza.

Lucia Lorenzon 1 aprile 2017

Annunci

9 thoughts on “Radice di me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...