Archivio | dicembre 2016

13 dicembre Santa Lucia 

Santa Lucia, per tutti quelli che hanno occhi

E gli occhi e un cuore che non basta agli occhi

e per la tranquillità di chi va per mare
e per ogni lacrima sul tuo vestito,
per chi non ha capito.

Santa Lucia per chi beve di notte
e di notte muore e di notte legge
e cade sul suo ultimo metro,
per gli amici che vanno e ritornano indietro
e hanno perduto l’anima e le ali.

Per chi vive all’incrocio dei venti
ed è bruciato vivo,
per le persone facili che non hanno dubbi mai,
per la nostra corona di stelle e di spine,
per la nostra paura del buio e della fantasia.

Santa Lucia, il violino dei poveri è una barca sfondata
e un ragazzino al secondo piano che canta,
ride e stona perchè vada lontano,
fa che gli sia dolce anche la pioggia delle scarpe

Auguri di buon onomastico a tutte coloro che si chiamano Lucia. E auguri a me

.


De Gregori-Dalla “Santa Lucia”

Annunci

La paura di chi ha conosciuto la felicità

​E poi così senza capire bene il perché ti senti crollare tutto addosso. E in un attimo quello che ritieni l’anno più bello della tua intera vita te lo senti sfuggire dalle mani. Ricco di scoperte, di emozioni, di nuovi modi di vedere le cose, di prime volte.

Meraviglioso con pur i suoi punti bassissimi. Un anno di bellezza, di stupore, di felicità mai provata e sentimenti mai conosciuti.

Di tante cose apprese. Di sensualità. Di tenerezza. Di nuovi modi di veder se stessi. Di tentativi di volersi più bene.

Un anno che vale una vita intera. 

Un anno di nuove esperienze, di fiducia, di speranza, di amore. Di mostri che fuggono. Di mostri che si ammansiscono. Di dolorosi segreti finalmente svelati. Di speranze. Di progetti. Di confronto con la generosità e la gioia di vivere, con l’empatia più profonda, con la luce vera.

Di tanto dolore fisico, ma sopportato come mai prima, di parole, tante parole dette, tante parole scritte.

Di notti di veglia, tra insonnia pesante  e magia. Di canzoni stonate, di foto, di video.

Di disegni, di colori. Di magliette, borse e cuscini .

E tutto ciò che hai dentro improvvisamente lo senti imprigionato, non riesce ad uscire, e ti soffoca il respiro. 

E piangere.

E sperare che domani, dopodomani, tutto ritrovi il suo posto perché non sai più vivere una vita diversa.

Non più.

Non più.

 

Quasi inverno (autoscatti)



«Mia cara, nel bel mezzo dell’odio ho scoperto in me un invincibile amore. Nel bel mezzo delle lacrime ho scoperto in me un invincibile sorriso. Nel bel mezzo del caos ho scoperto in me un’ invincibile tranquillità. Ho compreso, infine, che nel mezzo dell’inverno vi era in me un’invincibile estate. E ciò mi rende felice».

Albert Camus

Foto di e con Lucia Lorenzon

Foto di e con Lucia Lorenzon

Foto di e con Lucia Lorenzon

Foto di e con Lucia Lorenzon

Foto di e con Lucia Lorenzon

Ai vostri occhi azzurri, che amo, belli come il cielo sereno di una eterna estate, che addolciranno sempre i miei inverni passati, presenti e futuri.

  

Borse artigianali personalizzate con mie creazioni digitali.

La stampa su borse personalizzabili è disponibile nei seguenti due formati:
Borsa grande: 39cm x 29cm x 13cm

Borsa piccola 29cm x 21cm x 10cm.
La rifinitura laterale esterna della borsa personalizzabile è disponibile in 4 colori: avorio, azzurro, rosa chiaro e nero. Infine, si seleziona il materiale per le rifiniture laterali, scegliendo tra la pelle di nappa naturale italiana o il tessuto sintetico effetto vernice. 
 Stampa borse personalizzabili
I materiali proposti per i lati della stampa su borse personalizzabili sono due: la pelle di nappa e il tessuto sintetico verniciato (vernice)
La pelle di nappa italiana è molto morbida e non viene ricoperta da film o pellicole artificiali per preservarne le naturali caratteristiche. Disponibile nei colori nero, avorio e nelle tonalità pastello del rosa chiaro e dell’azzurro. La versione in tessuto sintetico verniciato è anch’essa disponibile in nero, azzurro, avorio e rosa, è impermeabile e può essere pulita più facilmente rispetto alla prima.
Il fronte ed il retro della borsa personalizzata (la parte stampata), viene realizzata in tela da 300gr. L’interno della borsa personalizzabile è in tessuto scamosciato beige, elegante e morbido, rifinito nei particolari con due tasche interne di cui una con cerniera e ciondolo a forma di cuore.

In entrambe le versioni i manici sono in pelle e il fondo è protetto da piedini in acciaio.
La stampa su raso che ricopre il fronte e il retro delle borse viene effettuata con sistema brevettato “Dye Sublimation” che permettere di imprimere a fondo i colori nelle fibre per un risultato brillante e luminoso. Questo sistema è ecologico, infatti, utilizza esclusivamente colori ad acqua non tossici per l’ambiente e le persone.
 
Come mantenere il prodotto nel tempo
Studiato per un utilizzo quotidiano, questo prodotto è realizzato con materiali di qualità che non necessitano di attenzioni particolari. Ad ogni modo, può accadere che la pelle si macchi e in tal caso è bene pulirla con un batuffolo di cotone imbevuto nel latte detergente.La versione in tessuto verniciato è più semplice da pulire, infatti, basta utilizzare del sapone neutro ed un panno morbido, detergendo la parte interessata con delicatezza per evitare che si graffi in superficie. Questa seconda versione è anche lavabile in lavatrice senza centrifuga con acqua fredda.Lasciare asciugare la borsa con foto all’aria aperta senza utilizzare fonti di calore alternative come ad esempio il phon o il radiatore altrimenti i materiali rischiano di irrigidirsi.

  Quando regalare la borsa artigianale personalizzata

La stampa su borse personalizzate è un pensiero unico per un regalo di compleanno indimenticabile e un’ottima idea come regalo di Natale per un’amica.

È il regalo perfetto per ogni donna e ragazza e tutto ciò che serve è liberare fantasia e creatività per rendere la borsa personalizzata un pensiero davvero unico.
Manutenzione: pulire la superficie con un sapone neutro e panno umido. Non grattare. Prodotto garantito 10 anni.
Prezzi

Borsa grande: 39cm x 29cm x 13cm

In vinile Euro 112 più spedizione 

In pelle Euro  160 più spedizione 
Borsa piccola 29cm x 21cm x 10cm

In vinile Euro 118 più spedizione 

In pelle  Euro 166 più spedizione 

PER INFORMAZIONI SU COSTI E CARATTERISTICHE SCRIVETE:

– qui sotto l’album
– un messaggio alla pagina https://www.facebook.com/LuciaLcreazioni%20/
– una mail a lucialcreazioni@gmail.com
 – chi ha il mio numero di cellulare può contattarmi direttamente, via telefono o whatsapp.

Quasi tutte hanno, acquistabile su richiesta, un portafoglio o un portamonete con lo stesso disegno.

Ostinato fiore 

Sanguisughe d’anima
Parassiti di felicità
Incapaci di bellezza.
Non concepite il sogno
Non conoscete la delicatezza,
Il dono di un abbraccio
Il calore di un vero nido,
La dolcezza della comprensione.
Non siete casa
Siete vacui fuochi,
Insegne spente,
Generatori di dolore,
Treni su binari morti.
Non lascerete ricordi buoni,
Solo il deserto
Dove ostinato
Crescerà il fiore
La cui bellezza non avete visto,
Non avete abbeverato
Non avete amato.
Rifulgerà anche al buio
Bello e fragile
Lontano dai vostri occhi ciechi.

Impossibile realtà 

Le tue dita
Mi sfiorano nella notte.
Buio, caldo, umidità.
Io non sono dove sono,
Sono dove sei.
Magico trasporto d’amore
Che annulla spazi
E vola oltre il sogno
_Laddove non ha osato nessuno_
Pazzia che fa fremere,
Gemiti sottovoce,
Desiderio che sfinisce.
Il mio corpo ti anela,
Il tuo odore è ora mio.
E non esiste più spazio
(Ci siamo dentro)
Unisona danza,
Viaggio di carne e anima
In un impossibile
Che abbiamo reso realtà.

Ti parli di me…

Ti parli di me il vento,
Carezzandoti il volto
Nelle gentili sere di primavera.
Ti parli di me
Il bacio delle onde alle spiagge,
E l’irruente passione
Con cui si abbattono sugli scogli.
Ti parli di me
La notte buia che raccoglie perché
E le stelle che fan collane di desideri.
Ti parli di me
Lo spietato sole d’estate,
Che amo,
E il gelo dell’inverno
Da cui non mi so difendere.
Ti parli di me l’autunno,
Con la sfrontatezza dei colori
Che mi incantano.
Ti parlino di me le lacrime,
Di chi si sa commuovere,
E le risate bimbe
Che mi han mille volte salvato.
Ti parli di me ogni angolo di mondo
Quando sentirai
Il mio cuore sussultare
nel tuo.

Lì vivo.