Archivio | luglio 2016

Immortale 

E ti bevo
Ti assaggio
Mi immergo nel tuo odore
Sei parte di ogni molecola
Sei il sangue
Che irrora il mio cuore
E l’ ossigeno per i miei polmoni
Sei fiaba
E carne
Miracolo
E terrena realtà
Sei la sconfitta dell’impossibile
Lo sberleffo allo spazio
La risata in faccia al tempo
Sei lì
_Indelebile_ nel mio DNA
Riconoscibile per l’eternità
Amore immortale
.

Pazza per Prisma :D

Quando si entra nel “tunnel” di una applicazione che trasforma le tue foto in dipinto ispirandosi a vari pittori o correnti di pittura. Ha ancora qualche difetto, spesso ti trovi la scritta “troppe persone la stanno usando riprovare più tardi” ma fa magie…

Senza te

Una vita senza te
E dacchè ci sei
Mi chiedo
Come
Ho vissuto prima.
Non han memoria
La mia pelle
La mia mente
Il mio cuore
Del lungo
Tempo della tua assenza
Se non
Quando ti allontani
E il mondo
Sbiadisce
La musica
diventa brusio
La pelle gela
Spogliata della tua.

Ti cercherò 

Ti cercherò
Nelle notti di luna piena
Quando una dolce
Perlacea luce
Rischiara i contorni
Delle cose
E addolcisce le paure
Ma _soprattutto_
Ti cercherò quando
Nelle notti
Senza luna
Al mio procedere
_cieco_
Altro non resta
Se non allungare una mano
E sperare
Di trovare la tua.

La tua voce

Cerco ovunque
Il suono magico
Della voce tua
Nel coro delle cicale
Felici del torrido sole
Nel gentile
Canto notturno dei grilli
Che preferiscono
_Timidi_
Il buio.
Nel cinguettio
_All’alba_
Degli uccellini
che salutano la luce.
Nei tuoni improvvisi
Dei temporali estivi
Nello scroscio furente
Della loro acqua.
Cerco la tua voce
E non la trovo.
Forse sei
 _alfine_
Nel silenzio,
Nel baluginio gentile
Di una solitaria lucciola.

Lui…

Lui è la sua vita. In ogni istante, ogni pensiero. Lui è con lei ovunque lei sia.

Lui è il suo calore, il suo colore, la sua luce, la sua musica.

La sua felicità sono i suoi occhi che la guardano, che la vedono; il suo pensiero che l’accompagna.La sua casa sono le sue braccia che la stringono, le sue mani che l’accarezzano.

Il suo cuore batte forte e il suo corpo trema perché lui la bacia, la tocca, la possiede, si mescola a lei.

E’ al suo cuore che lui insegna che cosa significhi essere amato davvero. É attraverso l’amore che prova per lui, che prova a riamare quella se stessa che lui ama. 

Lui è le sue lacrime di felicità, le infinite emozioni. Lui é racconto, é magia. Lui è la sua libertà di essere bambina, di farsi cullare, coccolare, di essere spontanea, di cantargli canzoni stonate. Lui  é il custode di dolori mai rivelati.

Lui è mille cose che non ha mai conosciuto.

Lui è il piacere mai provato. Il desiderio che quasi consuma. La dolcezza infinita. Lui è  la sorpresa costante della conferma dell’amore.

Lui è  il sangue che le scorre nelle vene.

Lui è  l’Amore totale. Non può essere niente di meno di questo. Non può essere contenuto, imbrigliato, razionalizzato. 

Lui è la Vita.

Lo sarà per sempre. Niente mai lo sostituirà. Niente può essere paragonabile a lui.

Lei è nata per arrivare da lui.

E’ nata per arrivare da lui e ricomporsi, ricostruirsi, respirare.

“Senza di te” non è un pensiero che lei concepisce. Non ne è  in grado. Glielo imporrà un giorno la fine della vita. E basta. E forse nemmeno. Perché da qualche parte, di questo sentimento immenso, non può non restare traccia. 

Non può finire più.

Lui è  qualcosa che é diventato parte di lei per l’eternità.

Lui è l’Amore. 

Il suo primo, unico, ultimo, vero Amore.