47 anni domani…

image

Foto di Lucia Lorenzon

E domani sono 47, carissima.
Mica pochi.
Non è stata clemente con te la vita, forse il tempo, almeno esteriormente, un po’ di piú.
La tua vita non è fatta di esperienze belle: viaggi, studi, lavoro, di lotta per ottenere soddisfazioni, no, è fatta di guerra di trincea, di sopravvivenza.
Sopravvissuta alla depressione e all’alcolismo di tuo padre, all’anaffettivita’ di tua madre, a un tentativo di stupro e ad altre molestie, all’anoressia, alla bulimia, ad un abbandono incinta di una settimana, ai problemi di salute seguiti a gravidanza e parto, al dolore fisico cronico, agli abbandoni, ai tradimenti, alle paure e ai vuoti che han preso residenza nel tuo cuore.
Danneggiata ma sopravvissuta.
Non certo alla grande.
Sei piena di cicatrici. Alcune non guariranno mai.
Sei diventata per molti una sorta di creatura aliena ed incomprensibile.
Ma non te ne curi più molto.
Provi a farti capire da chi davvero ti interessa. A concedere a qualcuno di aiutarti. Togliendo mattoni dai muri di difesa.
Sei sempre stata d’indole dolce e nonostante tutto lo sei rimasta, anche se molto più  permalosa, irascibile e “incazzosa” di un tempo, ma a ferirti ci vuole ancora troppo poco.
Malinconica spesso. Facilissima alle lacrime. La discesa dalla malinconia alla tristezza é facile ma, finora, sei sempre sfuggita alla depressione.
Capace di riuscire a ridere a crepapelle anche nei momenti più  duri, sei buffa dentro, ed è sempre stata la tua salvezza.
Non sopporti chi sminuisce ciò che hai vissuto e, difficilmente, chi lo fa rimarrà nella tua vita, ma sei capace di empatia profonda nei confronti delle persone, di coloro che soffrono, qualunque sia il motivo.
Non ti sei mai piaciuta molto, mai amata davvero, mai presa cura seriamente di te, ma un po’ di ciò che sei vai orgogliosa, della tua incapacità di odiare, della tua fiducia nelle persone, della tua grande capacità di tenerezza e di passione.
E ora…Ti sei pure concessa di innamorarti ancora. Un rischio che pensavi di non voler correre più ma alla fine non sei riuscita ad impedirtelo.
E vada come vada. Alla fine sopravviverai e magari il rischio stavolta può esser quello d’essere un po’ felice.
Te la auguro come  regalo per questo anno che verrà, un poca di serenità.

Buon compleanno Lucia!

Tua…Lucia

P.s. lo so…lo so difficile sfuggire dal farmi gli auguri, così. Abbiate pazienza. 😂😂😂
E ora mi dedico pure uno scritto di Alda Merini, perché un poco mi ci riconosco, anche se certo non mi darei mai il titolo di “Donna Donna”.
Eccolo:

“Ci sono Donne…
E poi ci sono le Donne Donne…
E quelle non devi provare a capirle, perchè sarebbe una battaglia persa in partenza. Le devi prendere e basta.
Devi prenderle e baciarle, e non devi dare loro il tempo di pensare. Devi spazzare via, con un abbraccio che toglie il fiato, quelle paure che ti sapranno confidare una volta sola, una soltanto, a bassa, bassissima voce. Perchè si vergognano delle proprie debolezze e, dopo averle raccontate si tormentano – in una agonia lenta e silenziosa – al pensiero che, scoprendo il fianco, e mostrandosi umane e fragili e bisognose per un piccolo fottutissimo attimo, vedranno le tue spalle voltarsi ed i tuoi passi allontanarsi.
Perciò prendile e amale. Amale vestite, che a spogliarsi son brave tutte.
Amale indifese e senza trucco, perchè non sai quanto gli occhi di una donna possono trovare scudo dietro un velo di mascara.
Amale addormentate, un po’ ammaccate, quando il sonno le stropiccia.
Amale anche se sanno bastare a se stesse.
Ma appunto per questo, sapranno amare te come nessuna prima di loro
.”

_Alda Merini

Annunci

49 thoughts on “47 anni domani…

  1. In questo giorno speciale vorrei dedicarti questa poesia
    Tanti augurissimi!!!!

    Donna Guerriera

    Quando capirai che le lacrime non servono
    e prenderai le armi per combattere,
    che siano parole o spade,
    e vincerai una guerra o
    una battaglia o le perderai.
    E che dovrai rialzarti sempre
    e ricominciare senza il tempo
    di far guarire le ferite o
    di affilare la tua lama
    e dovrai lanciarti a capofitto
    nella mischia senza poter
    guardare in faccia il tuo nemico
    perché il dolore e la stanchezza
    ti offuscano la vista e
    combatterai finchè non rimarrà
    più in corpo un fiato
    o un muscolo dolente, finchè
    i tuoi occhi anche se chiusi
    vedranno con chiarezza ed al
    tuo nemico stringerai la mano
    perché anche nel dolore
    c’è sempre da imparare.
    Quando capirai che le lacrime non servono,
    con le ali spiegate volerai
    nell’infinito cielo come aquila
    fiera che nulla teme,
    allora si, sarai donna guerriera.
    (Giuliana Campisi)

    Liked by 1 persona

  2. Auguri,ammiro molto la tua “leggerezza” di esprimerti.La tua coinvolgente presenza,le tue debolezze e le tue rialzate di “cresta”. Sei una donna magnifica,vorrei davvero riuscire a sbloccare questi fili che mi…stringono dentro e raccontarmi

    Liked by 1 persona

    • Io ho sempre cercato di farlo. O, meglio, mi viene istintivo, almeno dai 20 anni in poi. Già allora, che non avevo blog e i mezzi che ho, ora scrivevo lettere a giornali, persino a trasmissioni televisive e mi raccontavo. Mi hanno pubblicato, mi hanno invitata in tv, e io parlavo, parlavo, mi esponevo e ricevevo tantissime risposte. Mi sentivo meno sola, sentivo meno male e i mostri dentro mi facevano meno paura.
      Nel frattempo ho acquisito anche un’auto ironia che non avevo.
      Rimangono tanti problemi…di alcuni nemmeno io riesco a parlare…ma più ci riesco meglio sto. Anche se ancora non so accettare facilmente l’aiuto degli altri e tendo a far da sola. E spesso,facendo da soli certi problemi non si risolvono.
      Un abbraccio e grazie.
      Magari ci riuscirai anche tu ❤

      Liked by 1 persona

  3. Lucia, mi permetto di dirti che comunque tu ti voglia fare gli auguri io sarò con te, perchè tu ti conosci meglio di chiunque. Io saròon te.
    Io che ti conosco da dietro uno schermo patinato ma che vedo in te tanta bellezza: dell’anima e del fisico.
    Una bellezza provata ma per questo bellissima e dolce.
    Ti voglio bene e ti abbraccio.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...