VORREI ESSERE IRLANDESE

image

Ogni tanto dico d’avere colori irlandesi. Capelli rossi…pelle chiarissima…occhi verdi.

Beh, oggi sarei orgogliosa d’essere veramente Irlandese.

Orgogliosa di far parte di un popolo ad altissima componente cattolica che col più democratico dei sistemi, un referendum popolare, ha votato con una netta maggioranza il sí alle nozze gay.

Perché essere cattolico non vuol dire non riconoscere che l’amore esiste anche tra persone dello stesso sesso, perché essere cattolico non vuol dire impedire a queste persone di sposarsi ed avere gli stessi diritti civili di una coppia eterosessuale, perché essere cattolici non vuol dire considerare sempre come “diversi” gli omosessuali, di cui è innegabilmente piena la stessa chiesa.

Perché nessuno è diverso e la religione cattolica ce lo vorrebbe anche insegnare…per poi infarcire di fatto la realta’ di, per me inaccettabili, distinguo.

E laddove l’arcivescovo di Dublino Diarmuid Martin fa una sorta di autocritica : “Ci dobbiamo fermare, guardare ai fatti e metterci in ascolto dei giovani. Non si può negare l’evidenza”, ha dichiarato l’alto prelato alla televisione nazionale irlandese. E ancora :La maggior parte dei giovani che hanno votato “sí” sono il “prodotto” delle nostre scuole cattoliche. Questa è una sfida anche per la Chiesa“(…) “La Chiesa in Irlanda deve fare i conti con la realtà.

Credo la Chiesa dovrebbe fare i conti con la realta’ ovunque, ma la risposta del Vaticano al risultato del referendum irlandese è stata raggelante per me. Cosí parla il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano: “Sono rimasto molto triste di questo risultato, la Chiesa deve tener conto di questa realtà ma nel senso di rafforzare il suo impegno per l’evangelizzazione”. “Credo che non si possa parlare solo di una sconfitta dei principi cristiani ma di una sconfitta dell’umanità”.

Non ho che una tiepidissima fede e non sono praticante, ma so per certo che, anche in Italia, molti cattolici praticanti non sono affatto concordi con le parole di Parolin.

Per quanto mi riguarda l’umanità sconfitta è quella di una Chiesa ostinatamente arroccata su posizioni obsolete che neppure molti suoi fedeli condividono.

Una Chiesa in cui mi riconosco sempre meno.

E credo che ci sia bisogno di molti piú Diarmuid Martin che di Pietro Parolin.

Ma noi non siamo l’Irlanda…Noi siamo l’Italia e il Vaticano “abita” qui.

Onore alla liberta’, alla generosità, e all’umanità del popolo irlandese.

Onore ed enorme rispetto.

Lucia

Annunci

6 thoughts on “VORREI ESSERE IRLANDESE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...