“Melologo”.

“….Ho mille notti dentro
dai denti aguzzi
e pelle cosparsa di inesistenti carezze…”
Non perdete vi le emozioni che sa regalare sempre Mariella

MonDonna

Sono la somma di tutte le separazioni meno la volta in cui mi sono mandata via da sola.
Chiusa come una scatola di ossa e carne, dai capelli agli alluci.
Sono una piccola stanza.
Le mie solitudini, come donne nude dalle espressioni disabitate,
abbandonate su freddi pavimenti con le orecchie protese a udire
accenni immaginati di passi, come l’animale che avverte il tuono della tempesta e l’inquietudine di vulcani ancora assopiti.
Ho mille notti dentro
dai denti aguzzi
e pelle cosparsa di inesistenti carezze
parole fantasma attutite dai silenzi incombenti
di mancanze presenti.
Ho un regno di personaggi immaginari
che tengono compagnia a deliri e psicosi
ed io, Sovrana di un Tibet d’Anima.
Parole atone dai versi distorti
e fili d’emozioni in vena
che fanno coagulo
dentro a celle gelide
che ibernano sensazioni.
Aspetterò domani per mancarmi, come ieri ho atteso l’oggi.
Oscillerò tra il sempre e il mai e…

View original post 30 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...